Skip to main content
Article
Il cloud computing. Alla ricerca del diritto perduto nel web 3.0 (Cloud computing. In Search of Lost Law in the Web 3.0)
Europa e diritto privato (2014)
  • Guido Noto La Diega, Queen Mary University of London
Abstract

"Cloud Computing. In Search of Lost Law in the Web 3.0" is one of the most complete essays on the cloud, giving informations on a bunch of aspects related to the considered technology, such as privacy, cybersecurity, disaster recovery, copyright, e-Government, e-School, e-Health, servitization, consumer protection, SMEs protection, right to access the Internet, green cloud and contracts, with some considerations of philosophy of law and general legal theory on the evolution of the property paradigm and on third enclosure movement. The esssay has been made studying all the relevant international, european, national and regional normative acts, included soft law instruments and the comparative analysis. Case law and the literature are central, with a multidisciplinary approach that makes capital of a number of computer science articles. Il presente saggio intende mettere a fuoco il fenomeno del cloud computing, tentando di setacciare i frammenti normativi dispersi in un fiume di norme difficilmente componibili a sistema, al fine di ricostruire il quadro giuridico vigente in materia. La certezza e la conoscibilità del diritto sono esigenze che si fanno viepiù pressanti in un terreno, come quello in esame, ancora tutto da dissodare e l’ignoranza del quale può a ragione far temere, con la prozia Léonie nella Recherche, che « la journée ne se passera pas sans pluie ». Ed è alla luce dell’attuale incertezza che si spiega il singolare fenomeno per cui, secondo una ricerca del 2014, gran parte delle imprese italiane ha familiarità con la nuvola informatica, laddove solo una sparuta minoranza ha già iscritto in bilancio una posta per la transizione verso il nuovo paradigma. Non ci si limiterà a porre nel buratto il diritto positivo tradizionalmente inteso (sovrastatale, nazionale e regionale), ma, altresì, strumenti di soft law interni ed europei, nonché i contributi di autorità amministrative indipendenti e le riflessioni della più attenta dottrina anche extra-giuridica. Ciò nella convinzione che l’interdisciplinarità in questo campo non sia una scelta rimessa alla discrezionalità del singolo, ma un imperativo epistemologico. Chiudendo quante alle premesse metodologiche, si precisa che, dopo aver descritto il funzionamento della nuvola informatica e aver dato conto di alcuni documenti normativi a carattere generale, si procederà a una ricostruzione di tipo tematico, in modo tale da fornire, tanto al teorico, quanto al pratico, un agile strumento di lavoro, che allevî dalla faticosa lettura della congerie di atti riguardanti il cloud, potendosi concentrare anche solo sugli aspetti di contingente interesse.

Keywords
  • cloud,
  • privacy,
  • cybersecurity,
  • disaster recovery,
  • copyright,
  • property,
  • e-Government,
  • e-School,
  • e-Health,
  • servitization,
  • consumer protection,
  • SMEs,
  • access to Internet,
  • right to access,
  • green cloud,
  • contracts,
  • enclosure,
  • software,
  • computer,
  • computer program protection,
  • information law,
  • technology law,
  • information technology law,
  • IT law,
  • ITC law,
  • IP law,
  • computer law,
  • cyberlaw,
  • computing
Publication Date
2014
Publisher Statement
No commercial use is permitted. Only for research purposes
Citation Information
Guido Noto La Diega. "Il cloud computing. Alla ricerca del diritto perduto nel web 3.0 (Cloud computing. In Search of Lost Law in the Web 3.0)" Europa e diritto privato Vol. XVII Iss. II (2014)
Available at: http://works.bepress.com/guidonotoladiega/4/